Lesioni muscolari: l’importanza dell’ecografia

9 Ago 2018 Blog, Mondo Sport

Per chi pratica attività sportiva a livello agonistico, in caso di infortuni, la parola d’ordine diventa diagnosi tempestiva del danno. Punto di partenza fondamentale per ricevere cure mirate e determinare un piano terapeutico che consenta un recupero completo e veloce quanto più è possibile.

Le lesioni muscolari sono tra gli infortuni più comuni per chi pratica sport, sopratutto a livello professionale. La porzione maggiormente colpita risulta essere la giunzione muscolo-tendinea, data la sua minore resistenza.

La patologia muscolare traumatica comprende diversi tipi di danno: si parla di contusione in caso di trauma diretto e di contrattura, stiramento, strappo e rottura, in caso di trauma indiretto. Molto frequente è il caso della rottura completa del muscolo retto femorale in corrispondenza del terzo medio-distale, riscontrata frequentemente in sport agonistici, quali il calcio.

Tra le classificazioni delle lesioni muscolari traumatiche si distinguere tre tipi:

  • tipo 1: lesione muscolare da esercizio fisico (dolore muscolare ritardato);
  • tipo 2: strappo, di cui si riconoscono tre gradi (I-lieve, II-moderato, III-severo) in base al numero di fibre coinvolte fino alla completa rottura e la formazione di un ematoma di dimensioni sempre maggiori;
  • tipo 3: contusione, anch’essa distinguibile in I, II e III grado.

L’ecografia rappresenta una tecnica di indagine che negli ultimi anni ha assunto un ruolo chiave nella diagnosi di queste lesioni, permettendo di identificarne con precisione la sede e l’estensione.

La posizione di rilievo dell’indagine ecografia nella diagnosi e nel monitoraggio a breve e a lungo termine delle lesioni muscolari traumatiche (prevalentemente a carico dei muscoli della coscia) è sicuramente da proporre come esame di prima istanza.

A fare la differenza è sicuramente il livello di strumentazione utilizzata:  la tecnologia è decisamente importante ma, l’esperienza del medico radiologo è ciò che rende la diagnosi di alto livello.

Il ruolo del medico radiologo è fondamentale nel capire di quale lesione si tratti, la sua competenza e la sua esperienza giocano un ruolo fondamentale che diventa addirittura più importante della tecnologia.

Quindi: ecografia come esame diagnostico di prima istanza, strumentazioni all’avanguardia e medico radiologo d’esperienza sono il giusto mix per identificare le lesioni muscolari in fase precoce, così da consentire un adeguato trattamento ed una rapida e completa guarigione e il ritorno alla normale attività.

Per saperne di più o per prenotare un’ecografia chiama il Centro Radiologico Perri.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+